Company in Dubai

Gli Emirati Arabi Uniti Rappresentano una Giurisdizione
Caratterizzata da un Regime Fiscale Eccezionalmente Vantaggioso

Aggiungi ai Preferiti

 

Pacchetti tariffari di costituzione società negli E.A.U. da USD 105 e tariffe annuali da USD 1260. "FBS KOTSOMITIS", operativo dal 1998, è un network internazionale di servizi professionali rinomato e affermato con membri / studi associati locali autorizzati e regolamentati ufficialmente. Contattaci per avviare la procedura inviando un’email a contact.it@fbsemirates.com oppure utilizzando il nostro modulo di contatto.

Video sul Turismo di RAK

Introduzione a cura di:

FBS KOTSOMITIS CORPORATE AND MANAGEMENT SERVICES FZE

Ras Al Khaimah ha ed è una delle più popolari mete di vacanza nel Golfo. Sempre più spesso, ha anche acquisito un forte appeal internazionale…. essendo così vicina all’aeroporto internazionale di Dubai. È a soli 40 minuti di auto da Dubai e Oman! Praticamente, è anche l’unica opzione “week-end fuori casa” a disposizione dei soggetti residenti in Dubai, Abu Dhabi e altre città grandi e indaffarate.

Ras Al Khaimah è di gran lunga il posto naturale più bello negli Emirati Arabi Uniti con splendide spiagge e montagne, nonché alberghi di prim’ordine e possibilità di intrattenimento. Lo straordinario Al Hamra Village, vincitore del premio 2013 come migliore complesso multifunzionale del Medio Oriente, è il miglior ‘posto dove vivere’ e ospita un campo da golf a 18 buche, golf club e accademia di golf, porticciolo, club nautico e scuola di vela, campi da tennis e relativa accademia, un animato centro commerciale di 50.000 metri quadrati, alberghi di prim’ordine come Waldorf Astoria, 2 Banyan Tree Resorts, Hilton, Palace e altri, nonché 1200 ville e quasi 3000 appartamenti. Il villaggio di Al Hamra non è solo un resort – ma anche una comunità di residenti in pianta stabile dotata di tutte le infrastrutture necessarie per la “vita di villaggio improntata al massimo lusso”. Al Hamra Village è un’area VIP caratterizzata da elevata sicurezza ed esperienze di vita sorprendenti.

In definitiva, Ras Al Khaimah con il suo carattere arabo autentico e cordiale NON è concentrata sul turismo sportivo o sui visitatori spinti dagli affari, ma piuttosto sul ‘Turismo da Resort’ che esige una vacanza silenziosa e tranquilla ma di classe, con la possibilità di accedere a strutture di massimo livello e rivolge l’attenzione alle bellezze della natura, lontano dal caos nonché dalla vita frenetica e stressante della grande città.

Ras Al Khaimah, Dubai – Turismo a Dubai

Trascrizione del Video

Ras Al Khaimah, con una popolazione di 150.000 abitanti, si trova a circa 100 km da Dubai. Non esistono collegamenti di autobus o treni ma i pool taxi (cioè i taxi che si condividono con altri passeggeri) sono economici.

Anche le montagne di Hajar fanno parte di Ras Al Khaimah.

Grazie alle acque torrenziali che si riversano giù dalla montagna, questa è la regione più verde e variegata allo stesso tempo, dove deserto, mare, montagne e aree irrigate s’incontrano formando un tutt’uno.

Il reddito dell’Emirato deriva dall’agricoltura, la raccolta subacquea delle perle, la pesca e l’estrazione della pietra. Ras Al Khaimah è l’unico emirato membro non fondatore della confederazione, essendosi unito un anno dopo. Lo sviluppo è significativo anche qui, ma non è così evidente come a Dubai. Chiaramente, qui dominano le bellezze della natura e le agenzie di viaggio sottolineano anche la possibilità di attività facoltative.

La capitale si trova sulla riva di un golfo stretto e, proprio come Dubai, è divisa da uno stretto chiamato Ras Al Khaimah. Anche qui, il Museo di Storia Locale è stato istituito in una vecchia fortezza. Il suo tesoro principale è il manoscritto originale di Vasco da Gama su Julfar, l’antica capitale. Neanche qui i suk sono da perdere.

Chi desidera acquistare una vera perla si trova nel posto giusto. Le perle locali sono famose per la loro forma uniformemente rotonda e il colore eccezionalmente bianco.

Potremmo fare un viaggio nella zona di straordinaria bellezza della penisola di Musandam che appartiene a Oman o potremmo salpare per osservare i delfini nel loro habitat naturale. I resti del palazzo attribuito alla regina di Saba si trovano a Shimal, a circa cinque chilometri dalla città.

Non mancano neanche i centri commerciali a Ras Al Khaimah, dove i prezzi sono simili a quelli di Dubai.

I turisti possono provare i veicoli del deserto nelle oasi. Possiamo partire per un safari in jeep con autista ma sarà un ricordo più speciale se guidiamo noi stessi; ciò, naturalmente, richiede una certa esperienza. Possiamo prendere sand-runner, quad o la “nave del deserto”, che supera qualsiasi veicolo a trazione integrale, soprattutto perché non utilizza carburante – solo acqua una volta alla settimana. Le dune possono essere esplorate su cavalli arabi tozzi ma affidabili.

Il rally non è l’unica gara in cui le automobili devono farsi strada attraverso le dune di sabbia. Negli Emirati si svolgono anche diverse altre gare di guida del deserto.

La natura pianeggiante rende il territorio abitabile. I pastori che dormono in tenda hanno spesso bisogno di ospitalità. Quando non ci sono città o insediamenti permanenti, l’onore e la reputazione della tribù sostituiscono la terra.

L’ospitalità è stata un rifugio per tutti coloro che ne avevano bisogno. Il beduino condivideva il suo scarso cibo con gli ospiti e coloro che mangiavano pane e sale con lui rappresentavano il suo miracolo. La compagnia per un viaggiatore migrante normalmente dura tre giorni, perché questo è il tempo esatto necessario affinché il cibo consumato si trasformi in un legame di sangue. Ma se il nemico chiedeva asilo, l’arabo non poteva negarlo e, fintanto ché egli si aggrappava alle corde della tenda, la sua vita era al sicuro. Una battaglia sanguinosa avrebbe potuto avere effetto su di lui soltanto se avesse lasciato la tenda e fosse ripartito.

I territori pianeggianti producevano questa morale particolare. Un beduino non riconosceva autorità superiori e il capo poteva quindi rendere onore solo ai propri meriti personali. Ogni nobile arabo era altrettanto povero e ricopriva lo stesso rango nei territori pianeggianti. L’atteggiamento democratico, applicabile ad ogni arabo, non ha permesso la creazione di uno stato al di sopra delle tribù. Ciò ha reso le tribù indipendenti tra loro, ma allo stesso tempo ha impedito agli arabi di unire le loro forze per ottenere la superiorità economica – ha scritto il professor Germanas, uno dei più grandi orientalisti.

Gli ultimi secoli hanno dimostrato ciò che queste tribù sono in grado di fare se abbandonano le loro abitudini e si uniscono nell’interesse di un obiettivo comune. Passato e presente convivono nei paesi arabi tradizionali. Le relazioni sociali, la religione, le idee e anche l’abbigliamento non sono cambiati molto nel corso degli ultimi secoli. Tuttavia, l’architettura, i trasporti, la tecnologia e la vita economica sono cambiate.

L’oro è il più antico metallo prezioso conosciuto ed è stato anche menzionato nella Bibbia. Nell’antichità, il termine di paragone dell’economia di alcuni imperi era rappresentato dall’oro e dagli oggetti aurei; tuttavia, per il suo valore relativamente costante, esso serve ancora oggi come parametro della vita economica in ogni paese.

L’oro è nascosto negli anfratti sotto forma di filoni, per lo più mescolato con altri minerali. Si tratta di un minerale piuttosto frequente ma generalmente ne viene trovata solo una piccola quantità. Esso ha sempre svolto un ruolo significativo nel corso della storia. Basti pensare al tesoro di Re Salomone, alla favolosa città di El Dorado, al tesoro dei galeoni spagnoli, alle miniere d’oro del Sud Africa o all’americana Corsa all’Oro.

Il magnifico metallo lucido di colore giallo resiste all’effetto dell’aria e al potere ossidante della maggior parte degli acidi. Può essere lavorato molto facilmente; è duttile, estremamente resistente e si liquefa solo a temperature molto elevate. Queste caratteristiche lo rendono adatto per realizzare gioielli e opere d’arte. La misura della purezza dell’oro è il carato: tanto maggiore è il numero dei carati, quanto più prezioso è il metallo.

Il mondo arabo ha antiche tradizioni di lavorazione dell’oro – di oreficeria e gioielleria. Ancora oggi splendidi gioielli sono prodotti negli angoli più celati dei bazar e nei retrobottega di piccoli negozi nascosti.

Nel quartiere vecchio di Dubai all’incrocio delle strade commerciali a nord del braccio, Deira è il centro dei mercati locali da secoli. Il bazar di Deira ha un mercato coperto dove si vendono articoli di consumo. Tessili, articoli tecnici, un mercato di fragranze, un mercato del pesce meno profumato, ma l’attrazione principale è rappresentata dal mercato dell’oro. Nei vicoli tortuosi della strada Sikkat al- Khail, possiamo trovare qualsiasi tipo di gioielli, dai gioielli arabi a buon mercato ai pezzi indiani o ai più bei capolavori italiani – è possibile trovare una quantità sorprendente di oggetti in oro e altri metalli preziosi e pietre preziose in più di 300 negozi.

Dubai è il più grande rivenditore di oro del mondo e i turisti non sono gli unici che comprano collane od orecchini d’oro. Grandi quantità sono acquistate e vendute a livelli più elevati. Qui si vendono solo lingotti d’oro. I gioiellieri di numerosi paesi del mondo acquistano le loro materie prime in questo angolo del pianeta. Non si sono mai verificati casi di contraffazione e vengono venduti oro giallo e oro bianco da 22 o 24 carati. Attenzione: i prezzi rilevati non includono i prezzi suggeriti dalla moda, ma è possibile contrattare. Dopo tutto siamo in un bazar arabo. Gli orecchini costano in media 30 dollari, ma sono disponibili anche regali meno costosi. Per quanto riguarda il limite massimo, beh…… anche gli sceicchi del petrolio acquistano qui… !

Possiamo perfino disegnare i nostri gioielli ed è anche possibile far realizzare pezzi sulla base di un esemplare o modello, come ad esempio, una fotografia. Questo meraviglioso mondo sfavillante è davvero tipico di Dubai e anche coloro che non prevedono di acquistare oro dovrebbero vederlo.

Articoli antichi e moderni si mescolano inseparabilmente nei bazar degli Emirati. Secondo l’usanza orientale, gioiellieri, commercianti di tappeti, ramai e pellettieri sono ubicati su diverse strade, ma può capitare comunque che una telecamera e una caffettiera in rame siano vendute una accanto all’altra. Inoltre, i negozietti di alcune strade orientali e i commercianti di spezie sono inseriti tra i negozi di oro e i commercianti di pietre preziose.

Abbiamo già accennato all’oro, ai souvenir, agli articoli in pelle e alle perle autentiche, ma non dimentichiamo le altre quattro specialità arabe. Possiamo acquistare ambra e ornamenti realizzati in questo materiale o in minerali vari, tanto nella loro forma originale quanto tagliati.

Antichi giochi di società arabi sono venduti ovunque e i relativi segnapunti sono scolpiti in minerali e pietre semi-preziose; sono poi molte le rose del deserto, che non sono altro che formazioni di cristalli di gesso.

Anche l’incenso è una specialità araba da utilizzare con gli appositi dispensatori. Si tratta della linfa ambrata dell’albero dell’incenso, che era un articolo costoso esportato già molto tempo fa.

Pure la produzione e la vendita di acqua di rose e di olio di rosa hanno una grande tradizione. E ‘sempre stata usata come materia prima per medicine, profumi e cosmetici.

Lo sfarzo e il lusso sconfinato non sono misurati soltanto con l’oro. Gli autosaloni e i veicoli che vi si vendono non somigliano a quelli europei. I modelli di Jaguar, Bentley, Rolls Royce, Ferrari, Porsche e Daimler sono in concorrenza tra loro. Enormi limousine di lusso americane, auto meravigliose in acciaio placcato e persino vetture dal nome sconosciuto in Europa. Qui i modelli prodotti su misura, decorati con oro e pietre preziose si vedono più di frequente che non i modelli di fabbrica.

Numerose strutture di divertimento sono state costruite a Dubai, per la gioia dei bambini e delle famiglie. Ci sono diversi parchi tematici, montagne russe di varie dimensioni e giostre che si trovano a Magic Planet, Creekside, Al Mamzar o Safa. L’attrazione principale del parco Mushrif è il World Village, che mostra i famosi edifici del mondo in modelli a grandezza d’uomo mentre il Creekside è famoso per la Funivia panoramica e la Città dei Bambini.

Jumeirah Beach è nota per le sue spiagge. Wonderland è il più grande parco acquatico del mondo, ma il Wild Wadi non è meno creativo.

Dubai, Abu Dhabi e gli altri Emirati accolgono i propri ospiti con antiche tradizioni, esotismi reali e strutture molto particolari proiettate nel futuro.

Messaggio urgente?
 Si No

  • Nome (campo obbligatorio)
  • Email (campo obbligatorio)
  • Cell.:
  • Oggetto:
  • Messaggio:
  • Trascrivi il codice           captcha


Skype Me™!